Uomini e topi- John Steinbeck

steinbeck-mice

Soltanto 117 pagine sono bastate a proiettarmi dritta nella polverosa, arida California. La pregnanza della scrittura di Steinbeck ha raggiunto il suo ambizioso obiettivo lasciando il sapore di un ricordo, come se avessi vissuto l’esperienza dei ranch californiani in prima persona. A fine lettura, quasi non credevo di aver soltanto fantasticato, sognato. Credevo di aver vissuto, e in un certo senso l’ho fatto. Cosa ho provato… Ho provato l’amarezza che non pochi di noi provano quando un libro ci cattura particolarmente. E soddisfazione, tanta soddisfazione per aver assecondato il mio desiderio di leggerlo. Annoverare John Steinbeck -fu insignito del Premio Nobel nel 1962– è stata la prima scelta, levati gli occhi dall’ultima riga della pagina. Le tematiche che Steinbeck affronta, la posizione sociale ed economica dei protagonisti, ricorda tanto lo stile di Fenoglio. George (un ometto minuto e sveglio) e Lennie (una sorta di gigante buono ma ingenuo) ricordano tanto la figura di Agostino in “La malora”. Povertà, ingiustizia e miseria costituiscono lo sfondo tematico della profonda amicizia tra i due disgraziati ragazzi.
Il finale è di forte impatto emotivo. Ma il resto del romanzo breve non manca di colpi di scena, spiazzanti, crudi. La pietas che il libro suscita nell’animo del lettore viene a tratti smorzata dalle innocenti malefatte di Lennie, dai rimproveri coloriti di George al suo compagno. “Uomini e topi” ha il dono della scorrevolezza e di quella semplicità asciutta, schietta, che non cade nella banalità. E’ quel genere di romanzo che ti rapisce, ti cambia dentro, ci fai amicizia, e ti restituisce frastornato in pasto alla realtà. Da leggere, e rileggere. E rileggere.

Annunci

12 commenti

  1. Grazie per la visita e complimenti per il blog 😉 davvero interessante! Una buona giornata ☀️

    Mi piace

  2. Grazie per essere passata a trovarci, mi fa piacere 🙂 bel blog. A presto!

    Liked by 1 persona

  3. L’ho letto da ragazzetto e mi era piaciuto moltissimo. Lo rileggerò

    Liked by 1 persona

  4. Un libro che ho apprezzato particolarmente. Il finale mi ha fatto scendere qualche lacrima ma, uomini e topi, resta uno dei libri che più mi sono cari.
    Ottima recensione!

    Liked by 1 persona

  5. Condivido ogni parola di questa recensione
    ml

    Liked by 1 persona

  6. Grazie che segui il mio blog e dando un occhiata ho visto questo articolo e se ti è piaciuto uomini e topi , sicuramente avrai letto anche Furore e Pian della tortilla sempre di Steinbeck .
    Due libri che mi hanno fatto conoscere ed apprezzare questo autore.
    Ciao

    Mi piace

  7. Ottima recensione per un libro che merita e che appartiene a quei testi classici da tenere nella libreria di casa. Complimenti. Isabella

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: