Archivi della categoria: Letteratura italiana

Hitler, Socrate, Amore e Gelato- Kim Chiari

Da un alquanto bizzarro accostamento di nomi propri e comuni presente in questo titolo assai curioso è semplice intuire l’impronta volontariamente comica del romanzo. Cosa mai c’entreranno Hitler e Socrate con l’amore o il gelato? Il filo conduttore è Yannik, un ragazzo qualunque con nessun (apparente) potere speciale. Il contenuto della mia parentesi è fondamentale, …

Continua a leggere

Va’ dove ti porta il cuore- Susanna Tamaro

Per finire la lunga stagione delle letture estive, ho optato per qualcosa di piacevole e leggero. La Tamaro non è il tipo di scrittrice che leggo abitualmente, proprio per questo sono stata indecisa fino all’ultimo se acquistare il suo o libro o meno, ma variare per me è importante tanto quanto approfondire il proprio genere e …

Continua a leggere

La malora- Beppe Fenoglio

La prima pubblicazione di questo piccolo racconto risale al 1954, inserito nella collana dei “Gettoni”, esattamente due anni dopo l’esordio de “I ventitrè giorni della città di Alba”. L’ho trovato ad un prezzo praticamente stracciato su Libraccio.it (Einaudi, collana “ET Scrittori”), e l’ho divorato insieme ad un’ingente quantità di cioccolato fondente, che tutt’ora sto cercando in maniera …

Continua a leggere

Terapia di coppia per amanti- Diego De Silva

“L’amante: un fazzoletto di terra a statuto speciale dove abbandonarti ai tuoi desideri più essenziali, provvisoriamente esentato dalle molteplici rotture di coglioni che ti ammorbano l’esistenza quotidiana. E’ così, già dalle prime righe che Modesto, il coprotagonista definisce la sua concezione di amante. Una parentesi di piacere incastrata in una vita di impegnativa routine quotidiana …

Continua a leggere

Onora il babbuino- Michele Dalai

Eccomi. Sembrava impossibile, ma ce l’ho fatta. A fare cosa? Superare la sessione invernale, no? Ovvio. Ma anche leggere romanzi -se tali vogliamo considerarli- come quello di cui parliamo adesso. “Onora il babbuino” di Michele Dalai: prime impressioni? Troppo fumo e niente arrosto, come si suol dire. Impressioni finali? Troppo fumo, e niente arrosto. Sono …

Continua a leggere

I dirimpettai- Fabio Viola

Attraverso la voce di un narratore esterno, invisibile, viene tenuta sotto controllo la vita dei “dirimpettai”, due uomini potenti, spietati, cinici, che vivono sul lavoro della domestica di turno -strapagata, ma trattata peggio di una serva ai tempi di Ottaviano Augusto-, firmati da capo a piedi e circondati di tecnologie di ultima generazioni, ma incapace di …

Continua a leggere

Ognuno potrebbe- Michele Serra

Vi chiedete se è possibile perdersi? Certo che lo è. Succede a tutti, anche a Giulio. Un ragazzo che rappresenta una stonatura nella cornice di una società che, tra egòfoni e strane malattie moderne come la sindrome dello Sguardo Basso, cerca di stare al passo con la modernità. Lui non cerca di stare al passo …

Continua a leggere

Il teorema del babà- Franco Di Mare

  Ultimo romanzo di Franco Di Mare, giornalista di origini partenopee e attuale conduttore di Uno Mattina. Seconda lettura di Dicembre, si tratta di un romanzo che mette al centro la cucina, in una sfida tra innovazione e tradizione che Di Mare descrive con originalità. Il babà è composto da ingredienti sostanzialmente semplici… Ma metterli insieme, non è affatto …

Continua a leggere